Bio

Massimo Sammarco nasce ad Acerra il 17 Giugno 1974.
Nel 1981 finalmente, dopo vari ripensamenti, la famiglia si trasferisce a Roma.
Ultimo dei sei figli segue la scia familiare poiché già nei primi anni ‘70 le prime due sorelle maggiori vivevano nella capitale . Il trasferimento avvenne nel 1980-81 per quasi tutta la famiglia, tranne il padre ,che per motivi lavorativi non li segue immediatamente.
Fu la capitale a permettere al bambino di entrare a contatto con un artista dilettante che, riconoscendo il lui un notevole talento per lo studio della mescolanza sul colore, lo invoglia nel proseguire la strada della pittura.L ‘ anziano artista si chiamava Corebbo Sciarra, avente all’epoca circa 83 anni, entra da subito nella cerchia delle amicizie familiari per essere il padrino di un amico in comune.L’anziano pittore ,vedovo gia da anni, durante i caffè pomeridiani con la mamma Annunziata Vilma data la stretta amicizia ,lo guidava insegnando a Massimo la creazione ad olio delle prime nature morte ,la prima opera in seguenza cronologica risale al 1982 intitolata, L’INNOCENZA ,chiamata cosi ,per averla dipinta a soli 8 anni.

La presenza di questa figura amicale dell’infanzia verso i 25 anni induce il giovane al desiderio di conoscenza dell’arte. Si trovava a passare un giorno per i fori imperiali ,quando ,sentendo un forte richiamo ad approfondire gli studi, decide di riprenderli e si iscrive nel 2001 al liceo Artistico Statale di Cinecittà. Aveva infatti , lasciato gli studi per lavorare come apprendista presso vari negozi del cuore di ROMA come parrucchiere ,e determinante è stato il soggiorno Londinese ,avvenuto nel 1999, durante il quale partecipa al corso per le arti applicate ai fini della bellezza .
Nel 2007 intraprende la carriera di documentatore RAI presso il redazionale TG1. Si diploma nel 2005 iscrivendosi subito dopo agli studi di scenografia all’Accademia Delle Belle Arti ,che ora sta terminando con un terzo percorso di studi presso l ‘Università di Napoli Suor Orsola Benincasa.